Sostenibilità

Vertis nella selezione dei propri investimenti adopera un approccio all’investimento responsabile; i fattori ESG sono quindi integrati nel processo di investimento, permettendo così un’analisi ancora più affidabile sia delle potenziali opportunità, sia degli eventuali rischi

Vertis e l’attenzione alle tematiche di sostenibilità

Vertis, attraverso i fondi in gestione, investe in startup, scaleup e PMI tecnologiche e innovative, promuovendo la ricerca e lo sviluppo sul territorio nazionale.

Come parte del proprio impegno strategico, Vertis adotta principi di sostenibilità al fine di integrare i fattori ESG (acronimo per “Environmental”, “Social” e “Governance”) al suo interno e nel proprio processo di investimento.

L’integrazione dei criteri ESG all’interno del processo di investimento di Vertis

Con l’obiettivo di massimizzare i propri risultati in termini di sostenibilità, Vertis integra i fattori ESG all’interno del proprio approccio agli investimenti, si impegna a monitorare e presidiare i rischi e le opportunità collegati alle tematiche di sostenibilità e implementa il proprio impegno a livello operativo a partire dai processi di investimento e disinvestimento, nella convinzione che ciò dia maggiore robustezza e coerenza alle scelte e alle attività della SGR.

Vertis adotta un mix di strategie di investimento sostenibile appropriato alla propria operatività inclusi, a titolo di esempio non esaustivo, l’adozione di strumenti di screening, l’engagement con le proprie aziende e l’applicazione dei criteri di esclusione previsti per ciascun Fondo.

Al fine di considerare ed integrare i criteri ESG nelle proprie attività di investimento, la SGR adotta i seguenti 5 principi di sostenibilità:

  1. Valutare e mitigare i rischi e i potenziali impatti: Vertis integra i rischi di sostenibilità, a partire dalla valutazione dei target di investimento, tra le informazioni e i driver valutati nelle proprie scelte, nella convinzione che il presidio dei rischi ESG permetta di irrobustire il processo di investimento e possa facilitare la creazione di valore duraturo nelle aziende;
  2. Cogliere e valorizzare le opportunità: la SGR considera la buona performance ESG, attuale o potenziale, come un elemento premiante nella valutazione dei propri investimenti;
  3. Contribuire allo sviluppo sostenibile: attraverso la propria attività di investimento, Vertis mira ad allinearsi agli obiettivi di sostenibilità definiti a livello europeo e internazionale, a partire dagli UN SDGs, promuovendo, ove possibile, pratiche e attività che contribuiscano a favorire il loro raggiungimento;
  4. Monitorare e rendicontare la performance: Vertis collabora con le aziende partecipate per raccogliere periodicamente informazioni sulle tematiche ESG più rilevanti, con frequenza e livello di dettaglio appropriati per la dimensione e l’operatività delle aziende in portafoglio, e comunicare i risultati della propria gestione e dell’impegno delle aziende stesse ai propri stakeholder;
  5. Promuovere il dialogo e l’impegno: attraverso la comunicazione, la diffusione di know-how e il network del team di investimento, la SGR mira a promuovere l’adozione dei principi di investimento sostenibile e il confronto sulle tematiche ESG, al fine di condividere le buone pratiche e le soluzioni che progressivamente si attestano nel settore e favorire la collaborazione verso priorità comuni in tema di sostenibilità.

Misurazione dell’integrazione dei fattori ESG all’interno della propria organizzazione

Nell’ambito della definizione della propria Policy ESG, Vertis definisce ruoli e responsabilità, procedure e obiettivi appropriati per implementare gli impegni presi in tema di sostenibilità.

Vertis redige un report ESG annuale relativo ai propri progressi, che costituisce una relazione sull’andamento complessivo della SGR e dei propri Fondi relativo all’integrazione dei fattori ESG.

La SGR inoltre comunica ai propri investitori i risultati conseguiti nell’applicazione della Policy ESG ai Fondi gestiti seguendo le modalità definite nel Regolamento di ciascun Fondo.